La scelta del miglior Hard Disk esterno (portatile) per Mac

Aprile 6, 2020

Vivere senza un hard disk esterno è ormai quasi impossibile. La quantità di file da conservare per alcuni utenti può essere piuttosto elevata, vuoi perché si tratti di file di lavoro oppure di ricordi, come foto e video. Nonostante i servizi Cloud (e ne parleremo molto presto) siano ormai alla portata di tutti, non sempre i prezzi per grandi spazi di archiviazione risultano accessibili dal punto di vista economico. Quasi sempre, con un rapporto che potremmo definire in “Euro al Giga”, i servizi cloud risultano molto più costosi nel tempo rispetto ad un Hard Disk tradizionale, seppur più sicuri. Proprio per questo motivo e dati i recenti avvenimenti nel mio Setup (ho praticamente brasato un RAID da 6TB) ho pensato di consigliarvi quali Hard Disk esterni e portatili, attualmente sul mercato e facilmente reperibili, siano le scelte migliori.

Mi sono trovato a dover fare proprio questa scelta nei giorni passati – seppur costretto da un evento spiacevole – in attesa di ricostruire il RAID, cercando un HD abbastanza capiente, economico ma versatile e veloce (anche se non si può richiedere molto ad un HD tradizionale in termini di velocità). Ho quindi stilato una breve lista degli HD che facessero al caso mio, partendo dal presupposto di puntare su brand che già ho avuto modo di provare e che reputo essere affidabili. Ho anche tenuto conto della presenza della USB-C, visto che utilizzo un MacBook Pro 2018, anche se con gli adattatori che ormai popolano i miei cassetti, anche una connessione USB 3.0 di tipo A sarebbe andata più che bene. Ma veniamo a noi con le macro categorie che sono riuscito a circoscrivere.

WD Elements e Maxtor M3, i capisaldi degli HD portatili

Nella mia personale esperienza ho sempre utilizzato (vuoi per caso o per simpatia) hard disk esterni di pochi brand, in particolare Western Digital e Maxtor. Il primo, WD, è un brand che ritengo particolarmente valido per tutta la sua gamma di hard disk, sia interni che esterni, sia da 2,5” che da 3,5”. Mi sono trovato sempre bene ed i prezzi sono piuttosto abbordabili. Per quanto riguarda gli hard disk esterni / portatili il Western Digital Elements è sicuramente uno dei migliori HD in commercio per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo. Con circa 100€ (anche meno con le giuste offerte) ci si porta a casa un hd da 4TB marchiato WD, con USB 3.0 e connessione di Tipo A (sul case abbiamo una micro-usb 3.0) che raggiunge velocità intorno ai 95/105 MB/s in scrittura e lettura. Ne ho uno da parecchio tempo e non mi ha mai deluso. Certo, la velocità è quella che è, ma siamo già molto vicini alle velocità che vedremo anche sugli HD di fascia più alta. Un’alternativa un po’ più economica ma non molto diversa è il Maxtor M3, che nella versione da 4TB si trova intorno ai 90€. Possiedo anche questo di hard disk, che è possibile trovare anche a marchio Samsung. Difatti non si tratta di un brand produttore ed all’interno del case è possibile di solito trovare un HD targato Toshiba. Le specifiche sono praticamente uguali al WD Elements, sia nelle connessioni che nelle velocità.

Si tratta di due prodotti molto simili tra di loro, se dovessi scegliere punterei sicuramente su WD, che rimane tra le marche che più apprezzo. Nel mio caso, però, entrambi non hanno possibilità di essere collegati nativamente al mio MacBook Pro con connessione USB-C e sarà quindi necessario un adattatore o un cavetto micro-USB 3.0 to USB-C.

WD My Passport e My Passport Ultra, la miglior scelta

La serie My Passport della Western Digital è ormai piuttosto conosciuta nel settore, in quanto da diversi anni offre hard disk esterni portatili a prezzi abbordabili, di ottima qualità e soprattutto belli da vedere. Si tratta infatti di una famiglia posta ad un gradino di distanza dalla famiglia Elements, con qualche chicca in più che male non fa. Sia la versione liscia che la Ultra raggiungono velocità un pizzico più elevante, intorno ai 120 MB/s e soprattutto (nelle versioni attuali in commercio, 2018 per l’Ultra e 2019 per la liscia) sono USB-C Ready. Anche i prezzi sono più elevati, parliamo infatti di 135€ per la versione My Passport Ultra e 140€ per il My Passport liscio, entrambi da 4TB e nella versione per Mac. Tra i due le differenze sono minime, ma sostanziali. La versione Ultra, del 2018, è nativamente USB-C sia da parte del case che da attacco al Mac, specifica davvero apprezzata per la miglior robustezza del connettore. Inoltre il case è in un materiale metallico. Al contrario, il My Passport è più recente, in plastica ed ha una connessione micro-usb 3.0 dal case. Nella confezione, però, sono presenti sia un cavo con USB-C che uno con USB-A, risultato quindi estremamente comodo.

La mia personale scelta è ricaduta su quest’ultimo HD, non perché non preferisca avere una USB-C da entrambi i lati del cavo, ma semplicemente perché per via di un’offerta lampo è risultata la miglior alternativa. Credo infatti che tra i due la sostanza non cambi e che convenga acquistare quello che al momento costi meno. Se siete utenti con un Mac piuttosto recente, poi, la USB-C nativa è davvero molto ben apprezzata. Questi, come d’altronde anche i WD Elements ed i Maxtor, sono HD pensati principalmente per l’archiviazione di file e Time Machine, ma vi assicuro che seppur con qualche limitazione, garantiscano anche la possibilità di lavorare file qui contenuti.

LaCie Rugged, gli intramontabili top-end

Che dire di questa serie? Costosi ma dannatamente belli. I LaCie Rugged sono una famiglia di hard disk che nell’immaginario collettivo risultano i più conosciuti in ambito principalmente professionale. Avendo in dotazione questo case rugged, con un bumper in silicone che protegge l’HD da eventuali urti, risultano particolarmente adatti ad utilizzi in movimento o in giro, dove una botta è piuttosto probabile. Ne esistono di diverse varianti, si parte dalla versione UBS-C, la più economica intorno ai 180€ per 4TB, fino ad arrivare ai circa 300€ di quella Thunderbolt da 4TB (o intorno ai 500€ per quella RAID). Ma qui iniziamo ad entrare in un range di prodotti per professionisti, che cercano determinate specifiche.